martedì 4 dicembre 2012

Terminator (The Terminator)





Il film di James Cameron è un gioiello del fanta-action.
Qualità d'immagine strepitosa.
Prezzo esiguo.
Audio italiano con pessimo canale centrale.
Manca traccia audio con effetti originari.
Pochi e "riciclati" gli extra.
Menù solo pupup, e molto anonimo.


FILM: Di base è un thriller in cui "lui" deve proteggere "lei" dal sicario: solo che "lei" è la futura madre del condottiero dell'umanità nella lotta contro le macchine, "lui" è un soldato proveniente dal futuro nuclearizzato dalle macchine, e il sicario è un cyborg spedito indietro nel tempo dalle macchine, per uccidere la madre del condottiero. Si aggiungano atmosfera, epicità e costruzione impeccabili, e il risultato è un perfetto fanta-action sul confronto con l'apocalisse, e la minaccia tecnologica. Sullo sfondo c'è una Los Angeles “perduta” già nei giorni nostri (ostile e apatica), mentre il fulcro è un'icona cyberpunk con dentro sogni e incubi dell' "homo tecnologicus". E che terrorizza anche quando, "sintetizzata" a scheletro di metallo, arranca in un'inquietante stop motion. Il resto lo fanno una "poetica" di eroi spaesati, eroine guerriere, amori tragici e fugaci... più una fascinazione bellica consapevole dei suoi risvolti. L'azione è furiosa, e con insospettabili derive horror, mentre gli effetti speciali sono invecchiati come il vino buono (il film è del 1984). Ma a “esplodere” il mix ci pensa il più celebre dei cortocircuiti temporali: un'inversione del principio causa effetto (per cui il futuro si auto-determina nel passato attraverso il “time travel”) che rafforza l'incombere della catastrofe. Non c'è un prima e un dopo, tutto è già successo, e gli squarci di post apocalisse, a cui assistiamo nei sogni di "lui", sono sia ricordi che visioni. O, per l'appunto, sogni.


QUALITA' VIDEO (9 e 1/2 su 10): Terminator era già uscito in Blu-Ray americano nel 2006, ad opera di Sony, ma il video era compromesso da scarsa definizione, uso di filtri e comprssione mpeg2. In più tendeva al viola, come molti vecchi transfer da interpositivo. Il nuovo Blu-Ray MGM sfrutta invece una scansione 4K del negativo realizzata da Lowry digital, addirittura nel 2009, e questa volta il risultato è eccezionale. L'immagine, 1.85:1 compressa AVC, appare nitida e “analogica”, con in più una grana finissima, e gran senso di tridimensionalità. La trama della pellicola 35mm originaria è nitida e regolare, e ciò permette di apprezzare ogni dettaglio fin dalla sequenza introduttiva. Seguono totali buoni (ma non sempre eccezionali per limiti della ripresa), e primi piani formidabili. Questi ultimi vantano una porosità sublime, con limitazioni soltanto in caso di sfocature. Il quadro è sempre compatto, e i contorni netti ma non accentuati artificialmente. In più, ogni texture di oggetti, volti o fondali risalta con precisione. La luminosità è buona, e il contrasto ottimo sia in scene diurne che nei molti passaggi scuri. Il nero è profondo, anche se qualche volta più sbiadito, e soprattutto non mangia dettaglio. I colori sono dominati da tonalità blu, ciano/verde e marroncino/beige (tipiche della fotografia): la resa è satura, brillante ma senza sbavature, e con qualche primario acceso tipo il rosso. Gli incarnati sono sempre sul marroncino ma comunque naturali, mentre le fiammate dell'ultima parte sono piuttosto calde. Non c'è traccia evidente di filtri digitali, soprattutto DNR o edge enhancement e la compressione è del tutto invisibile. Ciò evita non solo le smerigliature del dettaglio, ma permette alla grana di risaltare in tutta la “particellarità” consentita dalla scansione 4K. Assenti anche discretizzazioni o artefatti, macroblocchi o aliasing. Infine la stabilità granitica del quadro, assieme alle poche spuntinature bianche, contribuiscono all'illusione di vedere una pellicola nuova di zecca. Peccato giusto per i cali di qualità nelle sequenze con effetti speciali ottici, ma ciò è fisiologico: per il resto la resa è spettacolare, e analoga a quella di Aliens, altro film di James Cameron che in Blu-Ray ha subito un tale processo di scansione/restauro.



Voto al trasferimento: 10 su 10, "Fattore wow": 9 su 10.

Grafico Bitrate (cliccare sopra per ingrandirlo):


Occupazione file audio/video: 36,9 Gb - Bitrate medio (video) 33 Mbit

Dati completi del Blu-Ray estratti con BDinfo


Screencapture Blu-Ray: Full HD high quality PNG
(occhio agli spoiler!!)


Altri screencapture dopo il commento sull'audio.


QUALITA' AUDIO (7 su 10): L'audio italiano DTS 5.1 768 kbit, è lo stesso, controverso, della passata edizione DVD MGM. La traccia è un colage di due “componenti”: il mix effetti della versione americana, e il mix monofonico italiano (voci + effetti). La differenza in dinamica fra i due è immensa, e ciò provoca uno stacco molto artificioso fra il canale centrale e tutti gli altri diffusori. Le voci e gli effetti della colonna italiana (tutti sul canale centrale) sono bassi di volume, cupi, ovattati, e a volte persino inudibili. Senza contare che manca qualche breve battuta. L'effetto è quasi “citofonico”, con anche vari crepitii nelle scene concitate, e nonostante la poca definizione c'è abbastanza fruscio. Come se non bastasse, in assenza di dialoghi il centrale passa alla versione inglese, talvolta con uno stacco evidente. Il discorso cambia nel caso degli effetti sugli altri diffusori: il volume non è da record, ma la dinamica molto ampia. Gli alti sono impressionanti e i medi secchi, soprattutto nel caso degli effetti più aggressivi. Anche le musiche godono di buon dettaglio (almeno quando non c'è il parlato italiano), e abbondano panning frontali rovinati però dagli occasioni buchi sul canale centrale, quando ci sono dialoghi. A tratti è suggestivo anche l'uso dei canali posteriori: abbondano effetti nettissimi, oltre che definiti, e vari panning nelle scene d'azione, soprattutto quelle con sparatorie, o le battaglie postapocalittiche. L'ambienza nelle scene più tranquille è invece poco definita, e spesso si limita a un “brusio” di fondo”, mentre i bassi tirano qualche ottima bordata sul subwoofer. Ovviamente il problema del “colage” non si presenta nella traccia inglese DTS HD MA 5.1: in essa, anche il centrale ha una dinamica analoga agli altri diffusori, con voci nitide ed effetti potenti, e in generale la scena sonora è più ampia, compatta, e dal volume elevato. A prescindere dalle tracce, c'è comunque una precisazione da fare: quasi tutti gli effetti, salvo i pochi in presa diretta, non appartengono all'audio originario di Terminator, ma sono campioni realizzati per l'upmix 5.1 risalente al 2001, cioè ai tempi della prima uscita americana su DVD. I nuovi campioni sono spettacolari, però artificiosi, soprattutto in passaggi in cui la loro timbrica si mischia a quella, diversissima, degli effetti originari sopravvissuti. Inoltre, molti nuovi effetti sono troppo “coloriti”: ad esempio gli spari, ma anche i laser nelle scene postapocalittiche. Stesso discorso per esplosioni, urti, ed anche certi rumori di ambienza: maggiore dinamica, ma minor “carattere”. E' indubbio che l'upmix 5.1 offra un buon coinvolgimento (in italiano, e ancora di più in inglese), soprattutto se si considera la natura low budget del film. Ma è un peccato non avere la colonna effetti originaria di Terminator in nessuna lingua. Alla luce di certi cambiamenti sostanziali, è persino una mancanza grave.



Screencapture Blu-Ray: Full HD high quality PNG (occhio agli spoiler!!)


Confronto Blu-Ray 2006 - Blu-Ray dopo il commento sugli extra.


QUANTITA'/QUALITA' CONTENUTI EXTRA (6 su 10): Gli extra sono gli stessi della prima edizione dvd americana MGM del 2001, e si limitano a due featurette più una collezione di scene tagliate. Non c'è menù fisso, quindi per vederli bisogna accedere al menù popup richiamabile durante il film. Ecco il dettaglio dei contenuti:


Featurette "Gli effetti speciali e la musica" (SD, 12 min. 58 sec., sott. ITA)

Retrospettiva preceduta dal trailer cinematografico (SD, 20 min. 30 sec., sott. ITA)

7 Scene tagliate:

- "Sarah davanti allo specchio" (SD, 17 sec., sott. ITA)

- "Scambio di persona" (SD, 38 sec., sott. ITA)

- "Ten. Traxler" (SD, 1 min. 28 sec., sott. ITA)

- "Il piano di Sarah" (SD, 4 min. 20 sec., sott. ITA)

- "Preparazione delle bombe" (SD, 1 min. 44 sec., sott. ITA)

- "Stuzzicare Reese" (SD, 34 sec., sott. ITA)

- "La fabbrica" (SD, 54 sec., sott. ITA)


La “retrospettiva” include spezzoni di due interviste a James Cameron: in una c'è il solo regista, nell'altra compaiono lui ed Arnold Schewarzenegger mentre dialogano con “reverenzialità”. Non ci sono filmati sul dietro le quinte, solo fotografie, mentre i due raccontano aneddoti sulla lavorazione. Ad esempio, quelli sulla genesi della sceneggiatura (mentre Cameron era intrappolato con la febbre in un albergo di Roma) oppure sulle riprese “guerrilla stile”, o sui colloqui con Schwarzenegger per il ruolo non di Terminator, ma di Kyle Reese! Sempre Schwarzengger fa qualche considerazione venale sul successo della pellicola, mentre Cameron analizza con intlelligenza trama e personaggi. La featurette è molto frammentaria ma mostra piacevoli scorci di making-of, tipo la costruzione dei modellini, e le riprese in prospettiva forzata. E ancora, la preparazione dello scoppio dell'autocisterna. Infine abbondando gli aneddoti sulle musiche raccontati dalla produttrice Gale Ann Hurd, e dal simpatico autore Brad Fidel. Le spiegazioni sono interessanti, ma la durata troppo esigua. Quanto alle scene tagliate, alcune sono solo “decorative”, altre ampliano l'arco narrativo dei poliziotti interpretati da Paul Winfield e Lance Henriksen. E poi ci sono quelle che rimandano a intere sottotrame, interessanti e non del tutto superflue. Su tutte, quella con Sarah Connor che tenta di persuadere Reese ad attaccare la Cyberdine Systems. La qualità video degli inserti (in formato video 4/3) è buona e sono presenti i sottotitoli sia in inglese che in italiano.



Confronto Blu-Ray Sony 2006 - Blu-Ray MGM 2012: Full HD high quality PNG
(occhio agli spoiler!!)







Visto con: VPR FULL-HD Epson EMP TW-980 | PLASMA FULL-HD PANASONIC S20 (50'') | PLASMA HD-READY PANASONIC PV-60 (50'') | PC ACER 8930 FULL HD 18,4'' | Lettore Sony BDP-550 | Lettore Sony Playstation 3.

Ascoltato con: Amplificatore Onkyo TXDS676 e diffusori JBL TLX 500 e 700 + subwfoofer Jamo X5 | Cuffie + decoder 5.1 Sony MDR-DS 1000

link a recensioni esterne:
badtaste.it (Blu-ray italiano)
Forum AV Magazine (Blu-ray italiano)
Blu-Ray.com (Blu-ray inglese)
Bluscreens (Blu-Ray inglese)
Bluray-disc.de (Blu-ray tedesco)
Cinefacts.de (Blu-Ray tedesco)
blurayreviews.ch (Blu-Ray tedesco)

Scheda del film:
Imdb


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Si sente male come il dvd o almeno è un po' meglio?

DartBadio ha detto...

Credo sia proprio la stessa traccia con centrale pessimo.